Idee per un matrimonio in stile giapponese

Il jappo è ormai una tendenza che sta contaminando tutti gli ambiti e il matrimonio non fa eccezione!
Con i suoi panorami colorati dalla fioritura dei peschi e gli oggetti tradizionali che parlano di storie antiche e millenarie, il Giappone ha davvero incantato noi occidentali, tanto da ispirarci degli eventi a tema che ne riproducono costumi, design, usanze.

Ma come organizzare le nozze in perfetto stile orientale? Ecco qualche spunto!

#1. Partecipazioni

Per rispettare a pieno il Japan Style è necessario che ogni elemento collegato all’evento sia realizzato in maniera funzionale: bisogna, quindi, partire proprio dalle partecipazioni!

Non esiste una tipologia precisa da rispettare ma è fondamentale votarsi al tema e, se possibile, che i biglietti vengano realizzati in maniera artigianale in carta washi oppure assemblati come splendidi origami.

Non male come idea, vero?

#2. Abito della sposa

Se l’uomo può facilmente indossare un completo abbastanza usuale, è impossibile non pensare ad un abito femminile ad hoc.

Si va da un kimono da cerimonia ad un abito occidentale rivisitato attraverso accessori giapponesi (come il classico ed immancabile ombrellino di seta o di carta). Per chi ama osare qualcosa di diverso e uscire fuori dalle righe, è possibile virare anche su dei modelli colorati: veramente meravigliosi!

#3. Decorazioni

Le decorazioni beauty della sposa (fermagli e fiori sistemati tra i capelli, bracciali etc) dovranno assolutamente essere in linea anche con quelle della location adibita ad accogliere gli ospiti: immancabili saranno, ovviamente, i fiori di pesco, che possono essere ripresi persino per creare degli eleganti segnaposti. Tuttavia, anche l’elemento origami si adatta perfettamente a questo tipo di esigenza, potendo oltretutto essere personalizzato in maniera molto più ampia: ad esempio, una sagoma ed un colore diverso per ogni ospite!

Le decorazioni floreali ed eteree, comunque, sono quelle che rendono l’atmosfera maggiormente fedele a questo tipo di stile, tra fiori kusudama, lampade di carta e veri e propri bouquet pendenti che sono un’ottima idea per abbellire un gazebo o altri luoghi deputati ai festeggiamenti all’aperto.

#4. Un guest book speciale

Conoscete la tradizione tanabata dell’albero dei desideri? Si dà la possibilità agli ospiti di scrivere gli auguri su dei bigliettini che andranno, poi, appesi su un albero del giardino (o un grande ramo decorativo, se si festeggia al chiuso); l’effetto finale è veramente scenografico, anche come sfondo per fotografie romantiche!

#5. Wedding cake

Infine, come non dedicare qualche minuto alla scelta della torta perfetta.

Impossibile rinunciare ad un tripudio di colori e sapori in formato a più ripiani, decorato con fiori di pesco o altri simil-origami, magari commestibili (in pasta di zucchero, ad esempio); si può anche virare su qualcosa di più moderno e “occidentale”, in accezione naked o drip cake, che rispetti il tema riproponendone i colori.

E voi, avete già pensato a come personalizzare il vostro jappo wedding?

Potrebbe interessarti