Come riciclare le uova di Pasqua avanzate

Pasqua è oramai passata e vi ritrovate la credenza invasa da uova di cioccolato di ogni tipo?

È il momento di imparare a riciclarle: ecco qualche consiglio che potete sfruttare per ottimizzare al meglio i vostri dolcissimi avanzi!

Dolcetti e torte

Qual è la qualità migliore del cioccolato – oltre, ovviamente, al suo gusto e al potere “vitalizzante” – se non la sua versatilità?
Una volta disciolto a bagnomaria, è possibile riutilizzarlo sia come ingrediente per preparare dolci, biscotti e cioccolatini, sia come elemento decorativo per ricreare rivoli e scritte al sapor di cacao.

Ci vuole davvero pochissimo tempo e zero fatica per sciogliere i resti delle uova di cioccolato e si può anche scegliere di mescolarne, eventualmente, di gusti diversi, in modo da ottenere un mix di nocciole e mandorle, di fondente e bianco e di tante altre tipologie con cui è possibile fare dei divertenti esperimenti in cucina.

Perché non provare?

Gelato

Allo stesso modo, è possibile sfruttare il cioccolato per preparare degli ottimi gelati fatti in casa (basta cuocerlo insieme al latte e lasciar raffreddare tutto per diverse ore in freezer), delle soffici mousse o delle bevande fresche e dissetanti con cui combattere l’afa dei primi caldi mattini primaverili; un esempio? I drink aromatizzati alla menta!

Beauty

Non mancano gli utilizzi alternativi, come quelli pensati in tema bellezza e benessere.

Ad esempio, con il cioccolato disciolto si possono creare dei composti miracolosi con cui fare impacchi per il viso ed i capelli: basta mescolarlo con miele, yogurt, olio di oliva, latte, ma anche frutta fresca e piena di vitamine (banane, fragole anguria…). L’effetto idratante e nutriente è incredibile e sfida qualunque cosmetico!

Il cioccolato fondente fuso può anche essere utilizzato puro: persino tra i VIP è considerato un vero toccasana.

E per le patite del make up… avreste mai pensato di poter realizzare un burrocacao cioccolatoso personalizzato? Basta mischiare le vostre uova di cioccolato (precedentemente fuse) insieme a del burro di karitè, amalgamare tutto a bagnomaria e far raffreddare… per labbra irresistibili, impossibili da non mordere!

Potrebbe interessarti