Come organizzare una festa di Carnevale per i più piccoli

Il Carnevale italiano rappresenta, sicuramente, una festa molto più sentita dai piccoli, che possono scegliere un costume da indossare per un giorno, sia a scuola che in occasione di una festicciola organizzata appositamente per loro.

E proprio a proposito di eventi pensati per i bambini, come organizzare quello perfetto?

Location ed invitati

Pensando alla location destinata a raccogliere i festeggiamenti, prima di decidere se optare per il salone di casa o una sala da prendere in affitto, vale la pena cercare di conoscere, almeno approssimativamente, il numero di invitati che parteciperanno. Il modo migliore per rendersene conto – volendo evitare caotici gruppi WhatsApp con altre mamme – è attraverso degli inviti da portare a scuola in modo da creare un “sondaggio” indiretto.

In generale, comunque, la stanza più grande della casa può tranquillamente prestarsi ad essere, per un giorno, teatro di fate, principesse, pirati e supereroi… basterà spostare a muro tutto il mobilio e lasciare al centro quanto più spazio è possibile per far scatenare i piccoli ospiti!

Ai lati, poi, si potranno posizionare i tavoli per i buffet food&drink.

Snack e stuzzichini

I bambini, si sa, amano patatine, snack e finger food salato, ma può essere un’idea anche proporre mini-pizzette e micro-panini (i cosiddetti “bacetti“) al prosciutto o al formaggio, poiché non solo più genuini ma anche meglio indicati per riempire lo stomaco e saziare a fronte di una forte sensazione di fame: bisogna ricordare che, durante queste festicciole, scatenarsi è la regola e, avvicinandosi l’orario di cena, una semplice ciotolina di arachidi potrebbe non bastare. Ancora, verso la fine della festa è possibile cambiare il “mood” del buffet da salato a dolce, con graffette zuccherate, chiacchiere e sanguinaccio ed altri dolci tipici; i più golosi non sapranno resistere!
Per la sezione drink occhio a non esagerare troppo con le bollicine: tra le varie Cola e aranciate è possibile proporre succhi di frutta e, perché no, anche fresco latte al cioccolato o vanigliato… lo stomaco dei piccini vi ringrazierà!

Festa a tema

Un’altra idea carina è scegliere un tema da rispettare, intonando ad esso le decorazioni e tutti i costumi dei piccoli partecipanti; anzi, perché non coinvolgere anche i genitori e inventare nuovi vestiti da indossare per immergersi in quell’atmosfera? Molte famiglie scelgono questa strada e le feste si rivelano un successo: ci si può aiutare a vicenda a personalizzare i vari costumi e, in più, si possono scattare fotografie di gruppo fantastiche, con l’aiuto di simpatici photo booth, perfette da instagrammare!

Giochi

Se non è previsto l’ingaggio di animatori che scatenino e, contemporaneamente, tengano sotto controllo i bambini attraverso dei giochi, si può pensare ad organizzarne qualcuno in modo da farli divertire e, al contempo, tenerli impegnati in maniera “ordinata”.

Un’opzione può essere quella di indovinare un cibo gustandolo ad occhi chiusi e rigorosamente bendati, oppure di appendere delle mele o delle frittelle con un filo e lasciare che vengano mangiate con le mani dietro la schiena. Se gli spazi lo consentono è possibile anche metter su una piñata colorata e sagomata piena di leccornie, da rompere con il classico bastone. Un’idea sicuramente originale e divertente.

 

Potrebbe interessarti