Come organizzare perfettamente il tuo Natale!

Il Natale è, ormai, alle porte, con tutto il carico emotivo, energetico e tradizionale che si porta dietro.

Se hai voglia di mettere in piedi un Christmas Party originale o, piuttosto, hai paura di dimenticare qualche step fondamentale nell’organizzazione e di combinare i soliti pasticci, niente panico: sei finito nel posto giusto!

Ecco le nostre tip per rendere la tua festa di Natale un successo!

Step #1: il programma

Le feste a tema sono il trend più seguito, in fatto di party, ma il Natale, in fondo, è già un “tema” da sé!

È possibile, però, personalizzarlo intorno ai propri gusti e alle proprie esigenze, magari optando per dei colori particolari o per un menù specifico: insomma, tradizioni o meno, l’importante è assicurarsi di esaudire i propri desideri senza rinunciare, però, alle necessità degli invitati.

In presenza di vegetariani, vegani o intolleranti a qualche alimento, ad esempio, le portate dovranno essere pensate in grado di soddisfare tutti i palati… e tutti gli appetiti!

Step #2: anticiparsi, sì o no?

Organizzare tutto all’ultimo minuto, si sa, significa correre il rischio di non poter rimediare ad eventuali imprevisti ed incidenti di percorso. Ovviamente, non tutto si può preparare in anticipo. Come regolarsi, quindi?

Il consiglio è di cucinare tutto ciò che può essere conservato in frigo (o in freezer) con comodità, controllando anche di avere a disposizione il necessario per accogliere gli invitati tra piatti, bicchieri e tovaglioli ma anche sedie e sedute varie (pouf, divanetti, sgabelli) da sistemare qui e lì per rendere la permanenza il più confortevole possibile.

In caso di un alto numero di presenze, altrimenti, potrebbe mettersi davvero male!

Step #3: ospiti collaborativi

Non c’è niente di meglio che condividere con gli affetti più cari dei momenti di gioia e spensieratezza.

E se ci si dividesse anche i compiti?

Un pretesto per gustare le doti (non solo culinarie) altrui è proprio affidare un incarico a tutti gli invitati, ovviamente a discrezione: in questo modo, ci sarà chi si dedicherà a realizzare simpatici segnaposto, chi si divertirà ad imbandire la tavola a festa, chi sceglierà la colonna sonora della serata, chi cucinerà la sua cassata fenomenale, chi il primo ed il secondo, magari anche dandovi l’opportunità di avere un menù più ricco di proposte ed invitante!

Step #4: fare mente locale su cosa evitare

L’esperienza è la miglior insegnante, è un dato di fatto.

L’anno scorso lo zio ha bevuto un bicchiere di troppo ed è stato male?

I bambini non hanno gradito qualche piatto in particolare?

O l’orario/il luogo dell’appuntamento era scomodo per qualcuno?

Insomma, l’idea è di fare mente locale per ricordare cosa sia andato storto in altre occasioni natalizie, per evitare che si ripetano spiacevoli inconvenienti.

Step #5: relax assoluto e zero preoccupazioni

Il Natale rappresenta una delle feste più attese dell’anno e, si sa, tra regali da scartare e piatti da lavare potrebbe portare con sé anche una buona dose di fatica e di confusione.

Niente paura: la cosa fondamentale per non rovinarsi – e non rovinare ad altri – la giornata è vivere tutto in assoluto relax ed in completa spensieratezza, rimandando tutto ciò che dovrà essere fatto dopo, appunto, “dopo”.

Sono attimi di gioia e di magia che non vale la pena guastare con la mania da “contenimento”: sbizzarritevi, per mettere tutto in ordine ci sarà tempo e, chi vorrà, potrà aiutarvi a farlo rendendo piacevole anche questa fase della festa!

Potrebbe interessarti