Come festeggeremo i matrimoni dopo il covid? Ecco tutti i suggerimenti

La maggior parte delle donne, sogna fin da piccola il momento delle proprie nozze: il matrimonio è uno dei giorni più importanti della propria vita, dove tutto dev’essere perfetto, ed ogni dettaglio dev’essere proprio come lo abbiamo immaginato quando eravamo ancora delle bambine, come affrontare allora questo momento di emergenza in cui questo sogno, è stato trasformato in un incubo?
Le misure adottate dal Governo Italiano negli ultimi mesi, per fronteggiare l’epidemia del nuovo coronavirus, ha previsto l’eliminazione di tutti gli eventi pubblici, le funzioni ed anche i matrimoni; sono molte le coppie che hanno dovuto rinunciare a sposarsi nella data da loro fissata con largo anticipo, vedendosi sfumare davanti agli occhi questo sogno organizzato con cura e amore.
Purtroppo per quanto riguarda il settore degli eventi, le disposizioni in merito non sono ancora molto precise, fortunatamente dal 4 maggio potranno riprendere le celebrazioni ma con la presenza dei soli sposi, testimoni e celebrante.
Certo è che qualsiasi sia la natura dell’evento, sarà necessario festeggiarlo seguendo tutte le regole che garantiscano la sicurezza del personale della struttura e degli invitati; diciamo quindi addio ai matrimoni con 200 invitati, soltanto le location più grandi e prestigiose potranno garantire le distanze di sicurezza per questi numeri. In alternativa, la soluzione potrebbe essere festeggiare le proprie nozze in due momenti diversi: un giorno con i parenti ed un altro giorno con gli amici.

Cosa bisogna fare per assicurarsi in ogni caso la buona riuscita del matrimonio?
Gli italiani sono molto legati alle tradizioni e di conseguenza anche al rito del matrimonio, aspettarsi da loro che si sposino solo in presenza dei testimoni e facciano i festeggiamenti tramite piattaforme online, è davvero fantascienza, in attesa di tempi migliori, le indicazioni da seguire sono semplici ma indispensabili:

  • Fissare una nuova data per le proprie nozze: rimandare il proprio matrimonio di qualche mese o addirittura di un anno, non è così grave anzi, non farà altro che alimentare il desiderio di pronunciare il fatidico “si”.
  • Avvisare i propri invitati: è importante comunicare ai propri ospiti la nuova data scelta; abbiate premura di chiamare prima gli invitati lontani o che vivono in altri paesi, così da dargli la possibilità di modificare voli, treni e prenotazioni.
  • Sbrigare tutte le pratiche burocratiche: sia per il rito religioso che per quello civile è necessario rivolgersi all’ufficio dedicato alle pubblicazioni, del proprio comune di appartenenza, per accertarsi che siano ancora valide
  • Contattare i fornitori: è importante mettere al corrente  struttura, catering, wedding planner dello slittamento delle nozze; se vi siete affidati a professionisti del settore, state tranquilli, i contratti vi tuteleranno essendo la pandemia una causa di forza maggiore.
  • Adattate l’abito alla nuova situazione climatica: se avete acquistato l’abito per un matrimonio estivo, ma avete rinviato le nozze a dicembre, non disperate, evitate di acquistare un nuovo abito ma piuttosto impreziosito con qualche coprispalle in cachemire o in pelliccia.
  • Salvate tutto il salvabile: se avete acquistato autonomamente, bomboniere, segnaposto, decorazioni etc. assicuratevi di mettere da parte tutto ciò che pensate si possa riutilizzare anche nella nuova data del vostro matrimonio.

    Ultimo ma non meno importante mantenete la calma! Sicuramente non sarà facile, ma il primo passo per smorzare l’ansia è condividerla con il proprio partner, parlatene tra di voi e pensate sempre che è una situazione temporanea e che le vostre nozze, a prescindere dalla data saranno il giorno più bello della vostra vita.
Potrebbe interessarti