4 Luglio: che cos’è e come si festeggia l’Independence Day

Gli amanti del cinema, al solo nominare “Indipendence Day“, tornano indietro con la mente a quel film di fantascienza girato ormai più di vent’anni fa, con protagonista Will Smith, in cui proprio il 4 Luglio un’invasione aliena si fa minacciosamente strada sulla Terra.

In realtà, sono tantissimi i film e le serie Tv in cui questa giornata è protagonista, perché si tratta di una delle celebrazioni, forse, più sentite dagli americani, ed il motivo è semplice: è la festa nazionale degli Stati Uniti che commemora l’adozione della Dichiarazione di Indipendenza avvenuta il 4 luglio 1776, con la quale le Tredici colonie si distaccarono dal Regno di Gran Bretagna. Si festeggia, insomma, “il compleanno” della nazione.

Sono, quindi, oltre due secoli che questa giornata rappresenta un’occasione speciale da passare insieme alle persone più importanti; a tavola, trattandosi di un periodo assolutamente estivo, non ritroviamo piatti complicati e super calorici, come il tacchino intero che si serve nel Thanksgiving Day, che cade a Novembre, ma un menù prettamente da picnic, tra barbecue, finger food e snack da buffet.

Per chi ha voglia di sperimentare questo rito anche in Italia, o si ritrova a festeggiarlo con amici e parenti americani, ecco qualche spunto creativo!

Il patriottismo americano in tavola

Conosciamo bene il senso patriottico che appartiene agli americani e che li pervade durante tutta la loro vita: la conquista (e la sottomissione) dei territori del Nuovo Mondo da parte degli europei non è mai stata del tutto dimenticata; ecco perché è così importante, per loro, festeggiare questa “liberazione”.

In questa giornata speciale, tutto richiama alla bandiera a stelle e strisce: dal corredo tavola agli addobbi e ai decori per i cibi, dai picks ai piattini, passando per candeline, bicchieri e tovagliolini, tutto deve parlare d’America.

E per quanto riguarda il menù?

Si può cominciare con un aperitivo fresco, un cocktail servito nei vasetti da conserva trasparenti, le cosiddette Maison Jar, dove frutti rossi, acqua tonica, lime, gin e zucchero di canna possono restare in infusione per un po’ ed essere proposti con del ghiaccio ed una cannuccia colorata: i colori della bandiera americana e un po’ di sprint alcolico per cominciare! Per i bambini e tutti coloro che preferiscono qualcosa di analcolico, si può preparare anche una variante alternativa, a base di succo di frutta.

Immancabile ovviamente, il barbecue: carne di manzo, pollo, verdure grigliate…

Con formaggi, spezie e salse si possono creare tantissimi piatti diversi, anche personalizzabili al momento in base ai gusti e alle richieste di tutti. Panino “da pub” o anche pane italiano saranno perfetti per accompagnare il tutto, mettendo a disposizione degli ospiti anche un’insalata fresca e condita e bibite ghiacciate, tra cui delle buone birre artigianali.

A questo punto, non resta che organizzare la questione dessert: la Flag Cake è sicuramente la scelta migliore. Con biscotti sminuzzati, scaglie di cioccolato e noci (o altra frutta secca) si può preparare una base solida su cui adagiare panna, bacche di vaniglia, zucchero a velo, fragole e mirtilli: il mix ideale per dare vita a qualcosa di fresco, gustoso e assolutamente in linea con i colori della bandiera americana.

Per i bambini e i desiderosi di qualcosa di più leggero, è possibile anche creare una variante più light, dove lo yogurt prende il posso della panna.

In questo modo, la vostra tavola sarà a prova di stelle e strisce!

Potrebbe interessarti